Epilazione laser a Napoli: come avviene?

L’epilazione laser è un trattamento estetico molto richiesto perché risolve definitivamente un problema comune a uomini e donne: i peli superflui. L’ epilazione laser napoli si dice progressiva permanente e non definitiva perché in effetti l’esito non è definitivo, ma duraturo nel tempo. La permanenza del risultato è direttamente proporzionale quindi alla sua progressione: con un numero di sedute specifico, che viene proposto dall’esperto del centro estetico solo dopo aver studiato nello specifico la situazione del soggetto, si possono ottenere dei risultati durevoli nel tempo, e grazie all’abbattimento ed all’indebolimento del bulbo pilifero, con il tempo e grazie ad alcune sedute di mantenimento, è possibile ottenere risultati davvero importanti.

Il metodo è semplice, non invasivo e assolutamente indolore: dopo aver trattato la zona da epilare con uno specifico gel protettivo e dopo aver fatto indossare al cliente e aver indossato gli occhiali di protezione, si procede con il passaggio del manipolo sul corpo, per una durata variabile a seconda della zona da trattare. Non è raro pensare che, sottoporsi a più sedute di epilazione laser, possa garantire un risultato permanente e definitivo. Di certo l’epilazione in sé ha obiettivamente degli effetti più duraturi nel tempo rispetto alla depilazione poiché, a differenza di quest’ultima, rimuove anche il bulbo pilifero e non si limita ad eliminare i peli dal punto in cui emergono dalla pelle.

L’epilazione laser danneggia solo i peli in fase di crescita e quindi non basta una singola seduta per ottenere un ottimo risultato. I risultati dell’epilazione laser iniziano a vedersi con tempistiche differenti e che dipendono da persona a persona. C’è da dire che, già dalla prima seduta, si possono vedere dei risultati, o meglio, a partire da circa tre settimane da essa. Dopo varie sedute, solitamente a distanza di 20 giorni, si assiste generalmente ad una riduzione dei peli. Per avere la pelle sempre liscia, però, c’è bisogno di ulteriori sedute di mantenimento.